Pubblicato

Nell’ambito del pilastro della Scienza d’Eccellenza di Horizon 2020 è stato pubblicato il bando relativo alle azioni Marie Sklodowska Curie - Innovative Training Networks (ITN).

Il bando ITN finanzia programmi congiunti di formazione o di dottorato altamente competitivi in qualsiasi ambito disciplinare, caratterizzati dalla collaborazione tra università, istituti di ricerca, infrastrutture di ricerca, industrie, SME e altri attori socioeconomici appartenenti a differenti Paesi in Europa e nel Mondo.

Obiettivi

  • Formare una nuova generazione di giovani ricercatori creativi, imprenditoriali e innovativi, in grado di fronteggiare le sfide attuali e future e di convertire conoscenza e idee in prodotti e servizi per un beneficio economico e sociale
  • Accrescere l’eccellenza, le strutture di ricerca e i programmi di dottorato, estendendo le tradizionali impostazioni accademiche di tali programmi, incorporando gli elementi di Open Science ed equipaggiando i ricercatori con la giusta combinazione di competenze legate alla ricerca e competenze trasversali
  • Fornire migliori prospettive di carriera sia nel settore accademico sia nel settore non accademico, mediante una mobilità internazionale, interdisciplinare e intersettoriale.

Enti accademici o non accademici con sede in un Paese Membro o Associato possono partecipare ad un progetto ITN con i seguenti ruoli:

  • Beneficiary (coordinatore o partner): ogni ente con personalità giuridica che firma il Grant Agreement con la Commissione Europea e che è direttamente responsabile dell’implementazione delle attività di ricerca, di trasferimento delle conoscenze e delle attività di training reclutando, supervisionando, ospitando e istruendo i ricercatori. I beneficiaries ricevono direttamente una parte del finanziamento e rendicontano i costi. I beneficiaries impiegano direttamente i ricercatori
  • Partner Organisation: contribuisce all’implementazione dell’azione, fornendo skills aggiuntive o ospitando il ricercatore per un secondment e può conferire il titolo di dottorato, ma non firma il Grant Agreement con la Commissione Europea. Una partner organisation non recluta il ricercatore: non riceve direttamente il contributo dalla Commissione e non rendiconta i costi ma può avere un rimborso spese dal budget di uno o più beneficiari del progetto.
    Ciascuna Partner Organisation deve fornire una Letter of Commitment (Allegato 6.a) per assicurare la propria reale e attiva partecipazione all’azione della rete.

Enti accademici o non accademici con sede in un Paese Terzo non incluso nella lista di paesi finanziabili in base all’Annex A del Work Programme possono partecipare ad un progetto ITN esclusivamente con il ruolo di Partner Organisation.

È possibile partecipare a tre differenti tipologie di ITN, ciascuna con i propri requisiti di partecipazione.

  • ITN – ETN (European Training Networks): azioni che finanziano consorzi composti da almeno 3 partner indipendenti di 3 differenti Paesi Membri o Associati che, all’interno di un progetto su una determinata tematica, prevedano scambi di giovani ricercatori con grandi capacità, stimolando l’imprenditorialità, la creatività e l’innovazione in Europa.
    Per queste azioni la Commissione ha stanziato un budget complessivo di circa 445 milioni di euro.
  • ITN – EID (European Industrial Doctorates): azioni che finanziano programmi congiunti di dottorato in cui sia coinvolto il settore non accademico. Il partenariato deve includere almeno 2 partner indipendenti di 2 differenti Paesi Membri o Associati. Almeno un partner deve appartenere al mondo accademico e almeno un partner al mondo non accademico, primariamente al settore delle imprese (comprese le SME). Inoltre, almeno uno dei beneficiary, o partner organisation, deve essere autorizzato a rilasciare il titolo di dottorato. È necessaria la creazione di un board di supervisione dei dottorandi, composto da almeno due supervisori di due differenti settori (accademico e non accademico). I ricercatori selezionati dovranno trascorrere almeno il 50% del loro tempo nel settore non accademico e la mobilità tra i settori deve essere internazionale.
    Il budget complessivo stanziato dalla Commissione Europea per queste azioni ammonta a circa 40 milioni di euro.
  • ITN – EJD (European Joint Doctorates): azioni che promuovono la collaborazione internazionale, intersettoriale e multidisciplinare a livello di programmi di dottorato, con l’obiettivo di rilasciare dottorati congiunti, doppi o multipli. Il partenariato deve essere composto da almeno 3 partner indipendenti di 3 differenti Paesi Membri o Associati, ciascuno autorizzato a rilasciare titoli di dottorato. È obbligatoria la gestione congiunta del programma a tutti i livelli (reclutamento, supervisione, monitoraggio e procedure di assessment).
    Il budget complessivo stanziato dalla Commissione Europea per queste misure è di circa 45 milioni di euro.

Criteri applicabili a tutte le tipologie di Azioni ITN

L’azione può avere una durata massima di 48 mesi. Poiché ogni ricercatore reclutato potrà essere supportato per un periodo che va da 3 a 36 mesi, una durata di 48 mesi dovrebbe essere sufficiente a coprire tutti gli step, dal reclutamento al conseguimento del dottorato.
Il finanziamento copre il 100% dei costi ammissibili, che possono essere calcolati esclusivamente nella forma di unit cost, calcolati sulla base di importi fissi, stabiliti nel Work Programme, per mesi uomo dei ricercatori coinvolti negli scambi. Il contributo massimo per progetti ETN, EJD e EID con più di due beneficiari è di 540 mesi uomo. Per progetti EID con due beneficiari il contributo si limita a 180 mesi uomo.

Presentazione della domanda

La presentazione delle proposte è esclusivamente elettronica accedendo con le proprie credenziali al Funding and Tender Portal e in particolare attraverso la pagina dedicata al bando.


Informazioni e contatti

Data pubblicazione:
Data di scadenza:
Contatti:
apreliguria@unige.it